Regali sgraditi: l’arte del riciclo
Dicembre 01 2020

Regali sgraditi: l’arte del riciclo

Che Natale sarebbe senza ricevere qualche regalo sgradito?

Si possono conoscere i gusti, le abitudini e tanto altro ma l’errore di donare qualcosa di sgradito è, ahimè, sempre ricorrente! 

Vediamo cosa possiamo fare di quei regali che proprio non ci piacciono!

Regali sgraditi natalizi: cosa fare

Se volete riportarli nel negozio dove sono stati acquistati e scegliere altro o chiedere un buono da scontare in seguito: ricordatevi che ciò è possibile solo entro una certa data (farà fede lo scontrino). Fate attenzione a non rovinare le confezioni e a richiuderle in maniera corretta, per evitare problemi al momento del cambio.

Potete anche riciclare i doni a parenti ed amici: assicuratevi però che quest’ultimi non conoscano la persona che vi ha fatto il regalo! Se volete riciclarlo l’anno dopo, ricordatevi di appuntare su un biglietto la persona che ve lo ha donato (potreste riciclarlo alla persona stessa, facendo davvero una brutta figura!). Nel caso di prodotti con la scadenza, controllate le date; se sono cose fragili, assicuratevi che siano ancora intatte; se tecnologici, controllate che funzionino e abbiano la garanzia.

Potreste anche rivendere le cose su Internet: in questo modo ci guadagnate sia voi, liberandovi dei regali, che chi acquista le vostre cose che ha la possibilità di risparmiare, pur comprando oggetti nuovi.

Se amate il fai da te e siete creativi: potete trasformare i doni sgraditi in oggetti unici.

Un’altra opzione da non trascurare è di dare i regali sgraditi in beneficienza: le cose non dormiranno nei cassetti o non le sprecherete e soprattutto strapperete un sorriso a chi ne ha più bisogno.

Il riciclo è un’arte: imparate ad essere dei buoni maestri!