Il mandarino: il frutto dell’inverno
Gennaio 22 2020

Il mandarino: il frutto dell’inverno

Profumo e sapore inconfondibile rendono il mandarino un agrume davvero delizioso.

Generalmente viene consumato fresco ma è apprezzabile anche sotto forma di marmellata, frutta candita o succo.


Il mandarino: le proprietà


Il mandarino è un frutto nutriente, ricco di vitamina C; inoltre contiene vitamina A e vitamine del gruppo B, E e B12, insieme a magnesio, ferro e acido folico, calcio, potassio e fibre; è facilmente digeribile e ricco di antiossidanti.
Migliora le funzioni visive, abbassa il livello di colesterolo nel sangue e rinforza il sistema immunitario, possiede proprietà disinfettanti, antibatteriche e contribuisce ad allentare la tensione nervosa.


Il mandarino: le proprietà della buccia


Lo sapevate che le bucce del mandarino hanno moltissime proprietà benefiche?
Una volta essiccate e disidratate usatele come:
rimedio naturale contro tosse e bronchite: per ridurre il fastidio alle vie respiratorie, basterà unire delle bucce a una tazza d’ acqua bollente per un’ora e assumere la bevanda almeno tre volte al giorno;
antinfiammatorio naturale: le bucce sono ottime per tisane oppure aggiunte ad alcune ricette, abbinate ovviamente a una dieta sana;
rimedio naturale contro i problemi digestivi: le bucce ridotte in polvere favoriscono la naturale regolarità intestinale, riducendo i problemi di stomaco e flatulenze;
aroma per dolci: il loro aroma le rende perfette da sostituire alle fialette di aromi e sono l’ideale da aggiungere a dolci, biscotti e torte;
ingrediente per cosmetici naturali: unite con zucchero e farina di mandorle danno vita ad uno scrub delicato; perfette per creare creme per le mani, il viso (che dire della maschera per la pelle grassa?) e il corpo.


Il mandarino: i consigli


Quando comprate dei mandarini, ricordatevi che il peso deve essere consistente rispetto al volume; la buccia deve essere tesa ed attaccata alla polpa. Vanno conservati in un luogo fresco ed asciutto per circa una settimana, facendo attenzione a non sovrapporli gli uni sugli altri; se li tenete in frigo, metteteli in un sacchetto di carta nello scomparto frutta (manterranno le loro proprietà e profumo e si conserveranno fino a 10 giorni). Potete mangiarne un paio al giorno.
I semi di questi frutti possono essere mangiati perché non sono nocivi: è possibile masticarli ed inghiottirli per sfruttare tutte le proprietà salutari in essi contenuti.


Il mandarino: scaramanzia


Sognare di mangiare un mandarino indica un periodo positivo e sognarne il profumo indica l’arrivo di piacevoli novità.
Non fate mancare una buona scorta di mandarini nel vostro carrello della spesa!