Albero e presepe...ed è subito festa!
Novembre 28 2017

Albero e presepe...ed è subito festa!

Non è facile individuare l'origine dell'usanza di adornare gli abeti; la si ritrova nei culti pagani praticati nell’Europa settentrionale ma anche nell’antico Egitto e in Grecia.

Fino al 1800 gli alberi vengono addobbati nelle famiglie nobili delle corti del nord Europa, arrivando poi al Sud, dopo il congresso di Vienna, per volere dei generali prussiani; con la regina Margherita, moglie di Umberto I, che ne fa allestire uno nel salone del Quirinale dove abitava la famiglia reale, l’albero diventa una tradizione anche italiana.
Viene scelto l'abete, perchè, oltre ad essere un'albero verde anche d’inverno, letteralmente significa "nascita", "origine".
Se volete addobbare l'albero in maniera tradizionale acquistate palline, pacchettini, luci e ghirlande dei tipici colori natalizi; optate per addobbi con il bianco e l'argento con luci fredde se volete creare un'effetto fiabesco; per un'albero giocoso, divertitevi con i bambini a creare decorazioni di pasta di sale, ponendo peluche e dolcetti di pan di zenzero; specchi, nastri e coccarde nei toni del rosa, viola e blu con palline glitter, di lamè e pailletes se volete un'albero glamour; per un'albero in stile retrò, scegliete vecchie foto e piccoli oggettini.

Per quanto riguarda le radici del presepe, la sola raffigurazione ha origini remote: per vedere le prime statue bisogna attendere il 1200; è San Francesco d’Assisi ad allestire il primo presepe vivente in una grotta del monte Falterone, vicino a Rieti (da allora i frati francescani e domenicani iniziarono a promuovere la costruzione di presepi realizzati con figure mobili di legno o terracotta).
Nel 1600 si diffonde nei palazzi dei nobili ma è nel 1700 che ha la massima espressione a Napoli, che diviene la città regina della sua diffusione all’estero e nelle abitazioni di gente comune.
Nei decenni cambiano i materiali, dal legno, alla terracotta, alla carta pesta finendo anche alla plastica ma non cambia la scena della natività.
Divertitevi ad acquistare addobbi e quant'altro vi occorre nei negozi del centro Itaca e poi non vi resta che riunire la famiglia e dare sfogo alla vostra creatività!

Da Redazione