LE TABLEAU MATRIMONIALE PERFETTO
Settembre 08 2016 Commenta!

LE TABLEAU MATRIMONIALE PERFETTO

Il matrimonio si avvicina e vi state chiedendo come apparecchiare la tavola in modo perfetto? La scelta è semplice, ci si affida al bon ton e alle regole dell'etichetta (evergreen)!!

In attesa di comprare un buon libro di bon ton (la libreria Giunti al Punto saprà aiutarvi nella scelta) che vi svelerà tutti i segreti per le tableau impeccabile iniziamo con cinque semplici regole.

Regola 1 - Scegliere la giusta tovaglia per i tavoli
Cerimonia intima e raffinata: porre sui tavoli tondi una tovaglia lunga che sfiori il pavimento sovrastata da una tovaglia più piccola che sfiori le ginocchia dei commensali.
Matrimonio con buffet : non deve mancare una sovra tovaglia raccolta con drappeggi.
Il tavolo degli sposi: se si tratta di una cerimonia sontuosa è consigliato apporre un sopratovaglia raffinato a corredo della più lunga e classica tovaglia bianca che sfiora il pavimento.

Regola 2 - Come apparecchiare i tavoli
Tavoli invitati è importante inserire un solo centro tavola e per otto persone solo due candele e due burriere lasciando libera la visuale e il dialogo tra i commensali.

Regola 3 - Come disporre i coperti
Si può optare per una tavola apparecchiata con 4 o 3 bicchieri. In entrambi i casi la disposizione dei calici è in linea orizzontale con il bicchiere dell'acqua a partire da sinistra (eccetto se apparecchiato da 4 con il flute per primo da sinistra). Le forchette si pongono a sinistra in ordine delle portate (quindi la forchetta da pesce, per esempio sarà la più interna). Il piattino per il pane rimane a sinistra, quello per l'insalata (dalla forma differente) sarà portato e collocato a destra.

Regola 4 - Assegnazione posti al tavolo degli invitati.
Secondo l'etichetta bon ton un tavolo tondo prevede che gli ospiti siano seduti in un numero di otto e non sono previste delle assegnazioni di anzianità e ruolo. Quindi l'accostamento degli ospiti sta alla scelta personale della coppia.

Regola 5 - Assegnazione posti al tavolo degli sposi.
Mai dividere gli sposi: in un tavolo ovale la coppia è al centro con vista sulla sala, al fianco dello sposo e della sposa rispettivamente un testimone. Davanti allo sposo troveremo la madre dello sposo mentre davanti alla sposa eccovi il padre della sposa. Un'altra variante prevede che la coppia abbia al suo fianco rispettivamente: sposa e padre della sposa, sposo e madre dello sposo con davanti i due testimoni. Rimangono quattro posti liberi: da assegnare al padre/madre degli sposi e a due ulteriori testimoni non ufficiali.

Aggiungi commento